Home » Blog » Blog » Social media: l’azienda deve o no essere “social”?

Quale social media scegliere?

Social media: l’azienda deve o no essere “social”?

Si o No Social Media?

I social media sono potenti canali di comunicazione e, rappresentano un’estensione della realtà. Il loro scopo è quello di comunicare ! Essi nascono come delle reti sociali in cui le persone si raggruppano in base ad interessi comuni ed interagiscono tra loro.

Nell’era digitale, è facile dunque capire come questo si traduca in un forte impatto che internet e i social network come Facebook, Twitter, Instagram, Linkedin, hanno sulle decisioni d’acquisto del consumatore.

Infatti, un’utente si connette in media per due ore e mezzo al giorno e, ciò significa che se prima si spendeva il tempo libero nei centri commerciali o in giro per negozi, oggi il “traffico” si concentra maggiormente in internet ed è qui, che ci si informa e si seguono i propri interessi orientandosi tra i vari prodotti/servizi per operare quindi le scelte migliori.

È ovvio, allora, l’importanza di essere presente in queste piattaforme digitali per un’azienda che vuole dare risalto alla propria attività e visibilità ai prodotti e servizi offerti. Le imprese, dapprima scettiche sull’utilizzo dei social media, ora non possono farne a meno sia per adattarsi ad una società sempre più online che per andare pertanto a scovare i potenziali clienti e dove questi si concentrano maggiorente. Questo, è possibile farlo proprio sui social network che contengono un ampio margine di target tra i quali scegliere quello più adatto ai propri obiettivi.

Non bisogna, dunque, sottovalutare il ruolo dei social network, considerarli banali o alla moda ma piuttosto evidenziarne i vantaggi che si possono ottenere ai fini aziendali.

Essere social per un’azienda significa farsi conoscere, spesso anche grazie al passaparola (buzz). Le notizie in rete viaggiano velocemente e, una buona brand reputation ( reputazione della marca) può incrementare sia il numero dei clienti, quindi delle vendite, sia la fidelizzazione degli utenti che danno fiducia all’azienda, la pubblicizzano ai propri contatti e ne condividono esperienze e valori comuni. Inoltre, tramite i social media è possibile sapere cosa gli utenti pensano e, migliorarsi laddove vengano riscontrati dei problemi, affrontandoli in tempo reale grazie alla presenza di un customer care (assistenza alla clientela), che risponda in tempi brevi alle difficoltà dei consumatori e, di un community manager che si occupa della gestione di una comunità virtuale. Ascoltare le diverse opinioni è vantaggioso sia per l’azienda in sé sia per il tuo target di riferimento; in questo modo si possono leggere i commenti e le recensioni di chi ha già acquistato quel prodotto o servizio.

Tramite i social media è possibile poi indirizzare le persone al sito dell’azienda e, questo risulta rilevante anche per il posizionamento nei vari motore di ricerca, tra cui Google ( motore di ricerca più utilizzato), in cui più forte è l’engagement e maggiore è la possibilità di indicizzarsi ai fini della SEO

In conclusione, il momento decisivo è quello dell’analisi della comunicazione dell’azienda. Per fare questo è opportuno affidarsi agli esperti del mestiere nonostante questo comporti un investimento di tempo e budget che però, se spesi bene, daranno i propri frutti.

I social media manager in base al target stabiliscono la strategia di social media marketing più idonea sfruttando la possibilità di tali mezzi che sono “gratuiti” rispetto ai media tradizionali come i giornali e la tv, in cui la visibilità è a pagamento.

La tua azienda quanto è social?

Cosa vuoi comunicare ai tuoi clienti?

Cosa si aspettano da te?

Se desideri approfondire questo ed altri argomenti, non esitare a contattaci, un nostro consulente è a tua completa disposizione.

 

Se ti è piaciuto questo articolo condividi.

©Contenuti Riservati – Sipli Web

Social media: l’azienda deve o no essere “social”? ultima modifica: 2017-04-10T13:25:55+00:00 da DivisioneWeb2016
Metti mi piace alla nostra pagina per seguire tutti gli aggiornamenti!
Condividi

Autore: DivisioneWeb2016

DivisioneWeb2016